Dove dormire a Singapore e cosa fare in due giorni

Singapore è stato per me il primo impatto con l’Asia, o meglio, con il Sud Est Asiatico. Un anno in Australia mi aveva dato un piccolo, piccolissimo, assaggio di quella che può essere la “way of life” in queste città asiatiche ma, a conti fatti, solo per quello che riguarda la cucina…e nemmeno più di tanto.

Ad ogni modo, prima di tutto, dove dormire a Singapore?

Moltissimi viaggiatori dicono che Singapore è carissima e, in parte, è vero. Essendo nella zona del mondo del Sud Est Asiatico, Singapore, comparata con Cambogia, Malesia, Thailandia, Vietnam, Laos o Birmania, è sì cara, ma nemmeno così tanto, infatti, io ho trovato un ottimo ostello dal prezzo abbordabile e con colazione inclusa.

Ho pernottato al b88 hostel, un ostello abbastanza low cost situato nella parte della città forse più caratteristica: little India. I prezzi sono contenuti (da 26 dollari singaporesi per un letto in un 16 beds mixed dorm sino a 70 dollari singaporesi per un letto in stanza doppia). Considerate che il dollaro singaporese vale circa 0.62 euro, quindi, i prezzi al b88 hostel vanno dai circa 17 ai 43 euro a notte. I prezzi si alzano di un paio di dollari durante il weekend ma è cosa comune negli ostelli di tutto il mondo.

Se siete degli abitué degli ostelli non avrete nessun problema a piazzarvi in un letto nel dormitorio da 16, soprattutto perché i letti, incastrati quasi ad alveare uno sopra l’altro in una struttura che potrebbe essere simile alle librerie di IKEA, sono comodi e dotati di lenzuola pulite, una coperta leggera, cuscino, attacco luce privato all’interno di uno scompartimento chiudibile a chiave e porta asciugamano. In più, situato sotto di voi o di fianco, troverete un pratico armadietto chiudibile senza l’ausilio di lucchetti personali e di media grandezza. Se la vostra stazza è imponente forse potrete trovare il vostro spazio letto un po’ stretto ma, per quello che mi riguarda, l’ho trovato comodissimo e funzionale. Le camere da letto, come tutto l’ostello, sono dotate di aria condizionata e l’accesso a un WI-FI decente è gratuito. Inoltre, una colazione gratuita e piuttosto basic (cereali, latte, toast e caffé o tè) viene offerta dalle 8:00 sino alle 10:30. Infine, ultimo punto a favore del b88 hostel è lo staff: gentile, simpatico e soprattutto disponibile. Per darvi un’idea: il mio primo giorno a Singapore ho avuto qualche difficoltà a prelevare denaro contante con la mia carta prepagata Maestro e il ragazzo dell’ostello mi ha accompagnata in giro per mezzo quartiere alla ricerca della banca giusta che, dopo un po’ di tentativi, abbiamo trovato!

Cosa fare a Singapore in due giorni e dove mangiare.

Premetto che il mio viaggio è low budget, questo significa che la mia scelta è sempre rivolta alle attività economiche o gratuite. Secondo, preferisco sempre camminare piuttosto che prendere mezzi di trasporto per due ragioni: si risparmia e si può avere occasione di notare particolari o cose che, spostandosi via metro o bus, non si ha modo di vedere. Ovviamente scelgo di prendere mezzi trasporto quando le distanze da coprire sono elevate.

Ecco comunque una lista interessante di cose da fare, o meglio, di quello che ho fatto io a Singapore:

1. Esplorare Little India e Chinatown, visitare i vari templi e fare un po’ di shopping (qui trovate vestiti, oggettistica, elettronica e cibo a prezzi davvero ridotti). L’ambiente di questi due quartieri è abbastanza folkloristico e credo che sia decisamente esemplificativo di quello che è lo stile di vita di queste nazionalità. Little India può avere anche un aspetto un po’ cupo, specialmente quando cala la luce e vi sentirete un po’ squadrati e guardati come animali rari dai locali. Io non ho avuto nessun problema e mi sono sempre sentita sicura ma consiglio alle ragazze di vestire in maniera appropriata e di non dare troppa confidenza agli sguardi dei passanti. Oltre tutto, la popolazione musulmana è alta in questo quartiere e quindi potreste dare adito ad “offese” se vestirete in maniera troppo succinta.

2. Visitare il giardino botanico e riposarvi all’ombra di qualche albero o seduti a ridosso di una fontana.

3. Passeggiare per Marina Bay Sands, la CBD area e per Orchard Road. Personalmente queste località della città mi sono piaciute meno ma, se vi recherete qui di notte o al calar del sole, le luci della città saranno decisamente suggestive. Orchard Road è occidentalizzata e piena di negozi di abbigliamento e accessori di alta moda. I palazzi sono imponenti, futuristici e, a mio avviso, anche un po’ stucchevoli. Dopo l’Australia, l’ultima cosa che volevo vedere è una strada che somigli a qualunque centro città australiano. Mi ci sono recata solo sulla via di ritorno dal giardino botanico e perché dovevo comprare un regalo ad un amico presso l’Hard Rock Cafè di Singapore altrimenti, forse, l’avrei saltata completamente. Ad ogni modo, se non avete mai visitato un centro città di questo tipo, vale la pena farci un salto.

4. Visitare il National Museum of Singapore dopo le 6 PM ed entrerete gratis. Del National Museum of Singapore ho visto solo un paio di cose, perché ho scelto di recarmici dopo le 6PM ed entrare gratis a discapito quindi della possibilità di visitare l’intero museo; ma un’ora di visita mi ha comunque soddisfatta. La stanza più interessante è quella legata al cibo e alla cucina asiatica in cui sono raccolti video, ricette della cucina locale, strumenti di cucina e alcune spezie locali.

5. Andare al Mustafa Shopping Centre a little India la sera tardi per trovare cibo a prezzi scontati e acquistare al migliore prezzo oggetti di elettronica o cambiare denaro.

6. Mangiare con meno di 5 dollari in uno dei 24 ore no stop ristoranti o “hawker” (food street o venditori ambulanti) di little India o Chinatown. Oppure, bere un frappéuna bibita al cocco o allo zucchero di canna per dissetarvi con 1 dollaro o meno. O, ancora, concedervi una fetta di pane dolce con gelato per 1 dollaro presso uno dei tanti carrettini della città.

Se siete stati a Singapore e avete fatto attività interessanti o visitato località degne di nota segnalatelo qui sotto nei commenti, sarà mia premura inserirle nella lista di cose da fare a Singapore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.